COMUNICAZIONE EFFICACE CON LA PNL

Fonte: Pagina di NEOREMA SISTEMI © 2014

 

COMUNICAZIONE: SEMPRE LA STESSA STORIA!

Forse è uno dei termini più inflazionati del linguaggio odierno.
Probabilmente è quello il cui pieno significato ci sfugge più di altri.
Certamente è quello su cui verte tutta la nostra società, la nostra vita.

C’è un tratto comune nelle risposte che riceviamo, durante i nostri corsi, quando domandiamo Cos’è, secondo voi, la comunicazione? ” ; quelle risposte tradiscono un’idea distorta della comunicazione, intesa (o, forse, mal-intesa) come l’arte di “saper parlare”, “saper convincere”, “far cambiare idea agli altri”, e via di seguito. Non che la cosa non abbia senso, ma non si esaurisce in questo; “comunicare” sembra diventare sempre più un’attività a una sola direzione, da “noi” agli “altri“.

In parte, questa convinzione è nutrita dai nostri tempi, così competitivi, così immersi nell’informazione serrata (e superficiale), nella connessione continua, nella frenesia della condivisione frettolosa, nel desiderio di raccontarsi, nel bisogno di affermazione, ma è anche una “debolezza” profondamente radicata nell’essere umano, contraddittorio come solo noi riusciamo a essere; sia come sia, si tratta di una posizione ingannevole, disfunzionale, lontana dalla realtà e lontanissima dall’essere utile, una vera e propria trappola cognitiva.

Non stiamo affermando che non si debba anche saper parlare (o “trasmettere”), ci mancherebbe, ma solo che prima occorre educarsi a un’altra disciplina, molto più importante: saper ascoltare e osservare.


Communication-Essentials-593_344 copia

Uno dei modi per persuadere gli altri è con le orecchie: ascoltandoli.
Dean Rusk, Segretario di Stato durante la presidenza di J.F. Kennedy

 

PRIMA COMPRENDI, POI PARLA

Per comprendere quanto ciò sia assolutamente centrale, basterebbe rifletterci un momento: quando comunichiamo con qualcuno lo facciamo con un fine (la comunicazione è sempre finalizzata), ma se così è, che senso ha profondere quello sforzo se prima non abbiamo capito come quella persona pensa, comprende, recepisce le informazioni, le archivia, dà senso alle cose e al suo “mondo” e decide? Che risultati possiamo mai sperare di ottenere? E che tipo di relazione possiamo seriamente credere di instaurare? E quanto potrà durare?

“Il linguaggio è una forma della ragione umana, con una sua logica interna, della quale gli uomini non conoscono nulla.”
Claude Lévi-Strauss


Per questo motivo i nostri corsi di Comunicazione Efficace si dividono idealmente in due parti: la prima è relativa alla “Comprensione Efficace“, la seconda alla “Trasmissione Efficace“.

 

LE DUE GIORNATE DEL CORSO

Il corso si articola in due giornate intensive, mattina e pomeriggio, durante le quali affronterai sia momenti teorici che momenti pratici, così che tu possa testare subito le tecniche apprese.

Nella prima giornata, scoprirai come le persone percepiscono i messaggi che provengono dagli altri e dall’ambiente in cui vivono e come li integrano con le loro esperienze. Inoltre imparerai quali sono le attitudini necessarie ad ampliare la tua capacità di comprensione e di relazione e gli esercizi per svilupparle.

Nella seconda giornata, imparerai a raggiungere un elevato standard qualitativo nella comunicazione, come usare e interpretare al meglio il linguaggio verbale, paraverbale e fisico, conscio e inconscio.

 

IN QUESTO CORSO IMPARERAI A CONOSCERE:
  • Le scorciatoie mentali
  • I filtri della percezione
  • Il ruolo delle convinzioni
  • Il meccanismo decisionale del cervello umano
  • Le 8 regole del comunicatore
  • Gli stati di Ingresso
  • Gli stati di Uscita
  • Le trappole dell’emotività
  • La mente inconscia
  • Le negazioni
  • Il Rapport: cos’è, come crearlo, come usarlo
  • L’uso della voce
  • Il linguaggio e i sistemi rappresentazionali 

 

A CHI È RIVOLTO IL CORSO

Non fa alcuna differenza quale lavoro tu faccia, come impegni il tempo della tua vita, quali interessi nutra: il fatto innegabile di essere un animale sociale (o, come qualcuno ama dire, “relazionale”) ti impone di impegnarti al massimo delle tue capacità e con costanza per raggiungere appieno la consapevolezza di come comunichi con il prossimo (e di come questi lo faccia con te) ponendo attenzione all’ambiente e al mutare delle condizioni.

Possiamo scegliere: essere animali sociali che sanno comunicare o essere animali sociali che non sanno comunicare. In ogni caso non possiamo scegliere di non essere animali sociali.
Gianluigi Merlino

Dopo questo corso potrai mirare a una comunicazione che ti sia utile, che soddisfi le tue esigenze e che ti consenta rapporti proficui; comprenderai meglio le persone intorno a te, saprai mantenere aperte le relazioni che desideri e persino svilupparle senza fatica, abbatterai i livelli di stress, tuoi e di chi ti sta intorno, nella vita personale e in quella professionale.

Scopri le offerte per questo corso

Vai al calendario e scegli quando partecipare
vai ora

CONTATTACI ORA

PARTNER


manchette_neo4

RITROVACI SU GOOGLE+

SEGUICI SU FACEBOOK

Pin It on Pinterest

Share This